Ultherapy

Ultherapy

Nel mondo della medicina estetica sono sempre di più le persone che si interessano e si avvicinano ai trattamenti estetici non invasivi, una possibilità sviluppata grazie alle nuove tecnologie. Da sempre, sia l’uomo che la donna temono di vedere i segni del passare del tempo sulla propria pelle, specialmente quando si superano i 35/40 anni. La zona del decolleté, del collo e del viso sono le aree esposte maggiormente a fattori come i raggi solari, lo smog ed il fumo, elementi che aiutano il progredire delle prime rughe e dei primi segni di invecchiamento della cute. Oggigiorno, grazie agli studi effettuati per lo sviluppo di tecniche innovative e non invasive, è possibile ottenere una pelle levigata, tonica e compatta senza dover ricorrere ad anestesia, bisturi ed aghi. Ad oggi sono più di 900.000 le persone che si sono affidate all’Ultherapy e che hanno riscontrato un netto miglioramento sia nella bellezza che nella salute della propria pelle.

Ultherapy, il lifting non chirurgico

Tra tutti i trattamenti disponibili nel campo della medicina estetica, quello che può essere messo a paragone del lifting chirurgico -in termini di risultati- è l’Ultherapy, una tecnica che prevede l’utilizzo di  ultrasuoni microfocalizzati per la stimolazione profonda della pelle. Grazie all’utilizzo di questi ultrasuoni, la pelle viene rigenerata in profondità dove il rilassamento della cute ha origine, e grazie alla stimolazione dei tessuti più profondi si ha una produzione di nuovo collagene. Il collagene è una proteina che ha la funzione di sostenere la struttura della pelle, facendola risultare elastica, tonica e giovane.

Inoltre, l’energia ultrasonica viene utilizzata nel mondo della medicina e dagli specialisti da oltre 50 anni, rendendo sicuri ed efficaci i trattamenti per i pazienti. Le sue caratteristiche consentono a pazienti di qualunque età e in ogni periodo dell’anno di effettuare il trattamento, evitando quelle cortezze che bisogna avere nel periodo post-operazione di un intervento chirurgico.

Come funziona il trattamento Ultherapy

Il trattamento utilizza principalmente il calore che viene prodotto dagli ultrasuoni microfocalizzati, provocando una contrazione delle fibre di collagene e arrivando a toccare le profondità dei muscoli. Il riscaldamento prodotto dagli ultrasuoni quindi, riesce a rimodellare e rassodare i tessuti al punto da riuscire a donare un aspetto nuovo alla superficie della pelle. Il trattamento Ultherapy è uno dei migliori in termini di efficacia, sicurezza e risultati, motivi per i quali si sta diffondendo rapidamente tra coloro che desiderano migliorare l’aspetto della propria pelle.

Il trattamento, a differenza dell’operazione chirurgica vera e propria, non è invasivo: la durata è prevista per un minimo di 30 minuti ed un massimo di 90 minuti, senza anestesia. Dopo aver stabilito insieme al medico quali siano le zone interessate, la seduta vera e propria inizierà con la detersione dell’aera da trattare e, successivamente, verrà applicato un gel che consentirà alla sonda ecografica di muoversi liberamente sulla cute.

Essendo una tecnologia innovativa, il medico potrà effettuare il trattamento sotto l’ausilio della guida ecografica, uno strumento che consente di indirizzare gli ultrasuoni nelle zone interessate senza incorrere in alcun tipo di danno o effetto indesiderato. Durante il trattamento, la sensazione che si percepirà sarà quella di ricevere dei piccoli colpi di elastico nelle zone più sensibili, ma il fastidio rimane comunque sopportabile e di breve durata. Per poter ottenere risultati soddisfacenti, la maggior parte dei trattamenti estetici prevede la ripetizione delle sedute nel corso di 6-12 mesi, mentre l’efficacia dell’Ultherapy consente al paziente di sottoporsi ad una sola seduta, garantendo risultati duraturi nel corso del tempo.

Il post-trattamento

Essendo un trattamento non invasivo, il paziente potrà tornare alle proprie attività immediatamente, appena dopo l’intervento, notando sin da subito un netto miglioramento sulla propria cute. I sintomi che normalmente compaiono sulla cute sono arrossamento, tensione e indolenzimento, ma sono sensazioni che tendono a scomparire a distanza di poche. A differenza delle precauzioni che bisogna osservare dopo aver subito un’operazione chirurgica, il post-trattamento dell’Ultherapy non richiede alcun tipo di attenzione: non è necessario evitare il make up e l’esposizione al sole, e può essere abbinato ad altri trattamenti come i filler facciali o dopo un altro intervento chirurgico. Infine, i risultati più evidenti arriveranno nel corso dei successivi 2-3 mesi, quando il corpo avrà iniziato a rigenerare tutte le fibre collagene e la pelle inizierà ad avere un aspetto più levigato e tonico. I risultati rimarranno evidenti nel corso dell’anno successivo, dopo il quale sarà a discrezione del paziente ripetere o meno l’intervento.

Quanto costa il trattamento Ultherapy

Il costo delle sedute Ultherapy hanno un prezzo che varia in base all’estensione delle zone da trattare, dal tipo di lesioni che presenta la pelle e dalla quantità di impulsi di ultrasuoni -detti linee– necessari per il trattamento. Anche la qualità dei macchinari utilizzati gioca un ruolo fondamentale sia per la sicurezza del paziente che per la riuscita dell’intervento, ecco perché è altamente consigliato sottoporsi a questo trattamento estetico solamente presso i centri specializzati.