Riduzione Occhiaie

Riduzione Occhiaie

Gli occhi, e più specificatamente lo sguardo, sono considerati lo specchio dell’anima e giocano un ruolo fondamentale nelle interazioni umane, riuscendo a comunicare tutto ciò che non si dice verbalmente. Fattori come un’eccessiva stanchezza, l’uso prolungato del computer piuttosto che il fumo, aiutano la nascita e l’aumento della presenza delle occhiaie, un segno inestetico che riesce ad incupire lo sguardo di una persona. Le occhiaie (come le borse) sono un problema che può presentarsi a qualsiasi età e che hanno poco a che vedere con il passare del tempo: sono molti i ragazzi in età adolescenziale ad interfacciarsi con il classico problema dell’effetto panda.

Nel campo della medicina estetica sono state sviluppate alcune efficaci tecniche che consentono la visibile riduzione di questo comune inestetismo, senza bisogno di dover ricorrere al lifting facciale, ancora oggi molto utilizzato per curare altre imperfezioni. Uno dei trattamenti maggiormente utilizzati riguarda l’infiltrazione della zona perioculare con l’acido ialuronico che consente di ritrovare la pienezza e la compattezza del contorno occhi, eliminando qualsiasi tipo di segno o affossamento.

Perché vengono le occhiaie

La formazione di occhiaie, oltre alla più comune causa della mancanza di sonno, è dovuta principalmente alla rottura dei vasi capillari che si trovano vicini alle orbite. In questa zona i capillari sono molto delicati e fragili, tendendo a rompersi con molta facilità e provocando la fuoriuscita di piccolissime gocce di sangue: in pratica si parla di un micro ematoma. Il colore classico dell’occhiaia (marrone grigiastro) è dovuto alla presenza del ferro nel sangue, il quale resta intrappolato nei tessuti macchiando l’epidermide.

Inoltre, con il passare del tempo la fragilità dei capillari aumenta sempre di più, arrivando a rompersi per uno sbalzo di temperatura piuttosto che l’aumento interno della pressione, ma con qualche accorgimento e grazie all’aiuto di trattamenti estetici è possibile limitare i danni. Innanzitutto, onde evitare di peggiorare la situazione circa i vasi capillari, è altamente sconsigliato sfregarsi con forza la zona degli occhi, concorrendo in questo modo alla fuoriuscita delle goccioline di sangue.

Come ridurre le occhiaie

In molti casi si tenta di ridurre le occhiaie con metodi casalinghi e rimedi naturali, che sicuramente non possono danneggiare la zona interessata ma raramente hanno un riscontro positivo nelle persone che cercano di ridurre l’effetto dell’occhiaia. Una delle prime valide soluzioni riguarda l’applicazione quotidiana (mattina e sera) di creme specifiche, che grazie al massaggio dei polpastrelli inducono i vasi capillari ad essere compressi e rilasciati in continuazione, favorendo una migliore circolazione del sangue. Se si vuole intervenire in maniera più incisiva invece, per ottenere

I filler riempitivi

Nel campo della medicina estetica, uno dei trattamenti maggiormente utilizzati e richiesti per la riduzione delle occhiaie è quello del filler, una tecnica grazie alla quale i volumi persi vengono ripristinati garantendo un risultato sicuro e naturale. La sostanza che viene iniettata nella zona perioculare è a base di acido ialuronico, un componente che viene utilizzato da anni per curare e migliorare la maggior parte degli inestetismi del corpo. I filler di ultima generazione consentono il trattamento di occhiaie superficiali e giovani, profonde e datate, riuscendo a correggere sia l’inestetismo dell’infossamento sia della pigmentazione attraverso tecniche differenti in base al tipo di occhiaia da curare.

Il trattamento con i filler

Il materiale utilizzato per l’infiltrazione è completamente riassorbibile e non permanente, ed ha infatti una durata massima di 12 mesi durante i quali è possibile sottoporsi ad ulteriori sedute. L’intervento è molto semplice e quasi del tutto indolore, al punto da non necessitare alcun tipo di anestesia: la durata supera difficilmente i 30 minuti ed il risultato è visibile appena dopo le iniezioni. Il fastidio che si potrebbe percepire durante il trattamento è lieve, ma come sempre varia in base alla soglia di dolore sopportabile dal paziente; appena dopo l’infiltrazione nella zona è possibile applicare una pomata anestetizzante per ridurre notevolmente il fastidio percepito.

Le controindicazioni per questo trattamento sono quasi inesistenti, si tratta di piccoli segni o ematomi nella zona trattata che scompaiono nel giro di pochi giorni. Infine, come per la maggior parte degli interventi a base ci acido ialuronico, è consigliato evitare un’eccessiva attività sportiva ed un’esposizione prolungata per almeno i primi cinque giorni post trattamento.

Quanto costa la riduzione delle occhiaie

Come ogni qualvolta che si va ad operare in zone delicate del corpo, il costo dell’operazione è un aspetto che passa piuttosto in secondo piano rispetto alla qualità dei materiali utilizzati e alla competenza del medico che effettuerà il trattamento. La quantità di materiale riassorbibile da utilizzare per l’intervento varia in base al tipo di occhiaia da trattare, alla profondità e alla pigmentazione di questa, ed il costo del trattamento varia in base alla quantità di materiale utilizzato. Solitamente, onde evitare di incappare in dei risultati poco soddisfacenti e sicuri, il prezzo sotto al quale non dovrebbe scendere una singola infiltrazione è di circa 250 euro, prezzo che viene mantenuto per le successive sedute.